Biblioteca, riaprono la sala per lo studio e lo scaffale aperto

Da mercoledì 19 agosto la Biblioteca Comunale collocata all’interno del centro culturale Ginestra Fabbrica della Conoscenza riapre alcuni spazi per lo studio e una parte dello scaffale aperto.

Un ulteriore ampliamento dei servizi dopo la riapertura del prestito e riconsegna dei libri.

L’orario di apertura al pubblico fino al 31 agosto sarà dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle ore 13.45.

Verranno assicurate le condizioni di sicurezza nell’uso delle postazioni e degli spazi, essendo ancora attive tutte le misure di cautela stabilite dalle vigenti norme di contenimento del contagio del Covid-19.

In questa fase verranno riaperte la sala Panoramica (secondo piano) e la sala Storie di oggi (piano terra).
Resteranno ancora chiuse: la Biblioteca dei Ragazzi, la sala Consultazione, lo spazio Nuvole parlanti e la Caffetteria.

Osservando le dovute raccomandazioni per la sicurezza (mascherina, sanificazione delle mani all’ingresso e distanziamento), sarà possibile accedere agli scaffali di Narrativa e di Saggistica per la scelta libera dei libri.

La permanenza negli spazi è permessa solo per scegliere i libri da prendere in prestito e non per la lettura.
Resteranno comunque disponibili presso l’Accoglienza le vetrine con le novità editoriali, ultimi arrivi, rassegne e libri per bambini e ragazzi.

Per effettuare la prenotazione e accedere alla sala studio è necessario essere iscritti alla biblioteca.
Saranno disponibili 28 postazioni di studio identificate da un numero progressivo.
Il loro utilizzo è strettamente personale e il posizionamento rispetta le regole del distanziamento sociale.
L’accesso alla singola postazione è possibile su prenotazione telefonica nella fascia oraria di apertura al pubblico 9-13.45 al numero 055/9108351.
L’utente potrà prenotare uno o più giorni la settimana.
Le prenotazioni devono pervenire entro il sabato della settimana precedente.
L’utente prenotato è tenuto a presentarsi entro le ore 9,30, altrimenti la postazione verrà resa disponibile.
Nel caso in cui rimangano postazioni libere oltre le prenotazioni sarà possibile assegnarle la mattina stessa in base all’ordine d’arrivo.

All’ingresso della Biblioteca l’utente, sia che si rechi nella postazione studio prenotata, sia che acceda nella sala per la scelta libera dei libri, sia che debba accedere all’area accoglienza anche per la sola prenotazione di un libro, dovrà essere munito di mascherina, sanificarsi le mani con l’apposito gel e comunicare il proprio nome con un documento di riconoscimento. Dovrà rilasciare il proprio numero di telefono e i suoi dati saranno mantenuti per almeno 14 giorni. Al suo ingresso sarà misurata la temperatura corporea. Per accedere ai locali la temperatura non dovrà superare i 37,5 C.

Nel caso della prenotazione per la sala studio l’operatore della biblioteca confermerà la prenotazione e rilascerà all’utente un biglietto con il numero della postazione assegnata che dovrà essere conservato durante la permanenza in biblioteca e riconsegnato all’uscita.
La postazione non è comunque utilizzabile da altri utenti per il tempo residuo.

Durante la permanenza sia gli studenti nella sala studio, sia coloro che entreranno per la ricerca libera dei libri, sono tenuti ad indossare la mascherina.

Gli studenti non possono spostarsi da una postazione all’altra. Gli utenti troveranno debitamente segnalati i percorsi di entrata e uscita e potranno utilizzare i servizi igienici loro riservati.